01 3 / 2011

Stamattina la fiera degli idioti degni del 150° dell’unità d’Italia. Oltre ai soliti motorinari suicidi s’intende, ma quello è la norma, fatti loro. Prima una donna, che con il suo bolide bianco mi supera a destra, in un restringimento di carreggiata prima di una rotonda, per poi piantarsi in mezzo alla strada a 40 all’ora senza farsi sorpassare.

Poi, il camioncino che, mentre gli ero affiancato sulla corsia di destra per svoltare, decide anche lui improvvisamente di svoltare, senza segnalare ovviamente, e mi spinge praticamente sul marciapiede.

Per finire, il ragazzetto che esce da un parcheggio senza guardare e naturalmente si impegna al massimo per far inchiodare le automobili che, incaute, sopraggiungevano in quel momento, incuranti del fatto che il Re degli imbecilli fosse sceso in campo.

Propongo una moratoria internazionale contro gli idioti patentati. 

Le strade rimarrebbero vuote, in Italia, e avremmo risolto in un colpo solo i problemi di traffico e inquinamento…